I frenuli del cavo orale sono inserzioni muscolo tendinee che collegano strutture anatomiche muscolari a strutture di “ancoraggio“ muscolari, come il pavimento della bocca, o scheletriche, come la mandibola o il mascellare superiore.

Conosciamo tre frenuli maggiori in bocca, rappresentati dai frenuli labiali superiore e inferiore e dal frenulo linguale.
 

In alcuni casi i frenuli possono essere anatomicamente più spessi e corti del normale e si parla in tal caso di frenuli corti e/o ipertrofici.

Agli eccesivi dimensione e ingombro del frenulo labiale superiore si attribuisce spesso la presenza di uno spazio tra gli incisivi centrali superiori. In effetti questa diagnosi presenta molti punti interrogativi in quanto, nelle fasi di dentizione mista tra i 7 e i 12 anni, spazi tra gli incisivi superiori sono per lo più legati alle normali fasi di permuta. Nel tempo i denti in eruzione, in particolare i canini superiori, tendono a produrre la chiusura spontanea di quelli stessi spazi. Per questi motivi la necessità di frenulectomia del frenulo labiale superiore dovrebbe essere evidenziata solo al termine della permuta.

Alle ridotte dimensioni e aumentata tensione del frenulo labiale inferiore è attribuita la formazione di recessioni gengivali degli incisivi inferiori, anche queste da accertarsi caso per caso dal Medico Dentista e ancor più opportunamente dal parodontologo.

Se invece il frenulo linguale è troppo corto, impedisce il corretto movimento della lingua, dando spesso problemi nella pronuncia delle parole oltre a influenzare la crescita della mandibola e lo sviluppo di una corretta deglutizione.
In particolare il frenulo linguale corto può essere causa di rotacismo primario impedendo alla lingua di raggiungere lo spot retroincisivo superiore.
Tale condizione richiede precocità di diagnosi in quanto lo sviluppo della fonazione e quello del processo di deglutizione avviene nei primi anni di vita del bambino.  
Il Medico Dentista diagnostica tale situazione e consiglia quando procedere alla riduzione chirurgica del frenulo stesso.

In conclusione mentre quasi mai è indicata la riduzione dei frenuli labiali, e anche in quei rari casi l’intervento non deve essere precoce ma programmato non prima dei 12-13 anni, l’evidenza di un frenulo linguale corto dovrebbe essere intercettata il prima possibile al scopo di normalizzare la funzione linguale.

  • Facebook
  • Instagram