I traumi

Quando i denti dell’arcata superiore sporgono oltre i 3 mm rispetto all’arcata inferiore, ovvero in presenza di severa seconda classe dento-scheletrica, il paziente è statisticamente più a rischio di fratture degli incisivi superiori rispetto agli altri bambini. Di questa condizione i genitori devono essere resi edotti.
 

In caso di frattura traumatica di un dente anteriore si raccomanda di non gettare il pezzo di dente rotto ma di portarlo con se dal dentista. In caso di perdita di un dente permanente con la sua radice (lussazione completa) è di massima importanza raggiungere un dentista entro un’ora, perché possa procedere al reimpianto.
Il dente deve essere conservato in ambiente liquido, nel latte, in acqua, o anche in bocca a contatto con la saliva.

 

Nella maggior parte dei casi il dente reimpiantato andrà nel tempo incontro a riassorbimento. Scopo del reimpianto è però non solo il recupero del dente bensì anche permettere al giovane paziente di crescere e avere un normale sviluppo delle ossa mascellari in attesa del momento in cui si potrà procedere a inserimento di eventuale impianto osteointegrato.

  • Facebook
  • Instagram